Dove Siamo

Via Imperia, 43
20142 Milano

“Il Collaboratore di Studio” è il primo strumento di aggiornamento e approfondimento pensato esclusivamente per la crescita dei collaboratori dello Studio.
          

OBIETTIVI DELLA RIVISTA

La rivista mensile “Il Collaboratore di Studio” targata DRC Network il primo strumento di aggiornamento e approfondimento pensato esclusivamente per la crescita dei collaboratori.

Impostata in maniera decisamente operativa e personalizzata in relazione alle esigenze delle singole figure all’interno dello Studio Professionale, l’obiettivo della rivista è quello di fornire contenuti, strumenti, schemi di sintesi e spunti di riflessione che possano aiutare i collaboratori nella loro attività quotidiana.
L’intento è quello di far crescere professionalmente tutte le risorse dello Studio Professionale senza trascurare nessuna delle figure presenti al suo interno, e in particolare:
• il contabile
• il praticante
• la segretaria

“Il Collaboratore di studio”, pertanto, si prefigge di supportare il Professionista nell’individuazione delle principali novità normative e di prassi e dei temi di più stretta attualità e operatività che all’interno dello Studio Professionale sono affrontati quotidianamente da dipendenti e collaboratori, con la consapevolezza che i sempre maggiori impegni professionali e le numerose scadenze fiscali riducono il tempo che il Professionista può dedicare alla crescita delle risorse del proprio Studio.
Questa rivista, pertanto, si pone tra i suoi obiettivi anche quello di permettere al Professionista di ottimizzare il tempo da dedicare alla formazione dei propri collaboratori.

All’interno del mensile, pertanto, si è deciso di evidenziare le novità e le procedure operative che impattano sul lavoro dei collaboratori per dare loro delle linee guida di riferimento che li aiutino a svolgere la loro attività in maniera sempre più autonoma ed efficiente.

Preleva una copia in omaggio

STRUTTURA DELLA RIVISTA

La rivista si articola in 6 rubriche che spaziano dagli aggiornamenti normativi agli approfondimenti pratici nell’ambito contabile e fiscale, ponendo attenzione anche all’organizzazione dello studio e all’attività di segreteria. Queste sono le sezioni nel dettaglio:

Novità in breve
Si tratta di una rassegna delle principali novità di legge e di prassi emanate nel mese precedente in formato tabellare, selezionata in funzione delle esigenze professionali del personale di Studio, proposta in estrema sintesi, con un approccio operativo e già impostata al fine di orientare il destinatario a soluzioni pratiche.

Soluzioni di pratica fiscale
Nella sezione dedicata alla pratica fiscale vengono esaminate in forma molto concreta le novità che impattano in modo particolare sull’operatività dello Studio e gli adempimenti del periodo. In questa rubrica verranno anche evidenziati tutti quei casi operativi di particolare rilievo che, proprio per la loro importanza e necessità di applicazione, meritano un’attenta e chiara trattazione.
Sarà dato risalto anche alla contabilità semplificata, dalla tenuta dei registri Iva e degli altri eventuali registri obbligatori a tutte le norme fiscali che impattano su tale regime, ivi compreso il regime dei minimi.


Soluzioni di pratica contabile
Sistemi e metodi di contabilizzazione “a tutto campo” per lo studio del Commercialista, calibrati sia sugli adempimenti di carattere periodico, sia sui casi critici riscontrabili nella pratica quotidiana.
La sezione è focalizzata sulla pratica contabile e tratta l’identificazione e catalogazione delle fatture, l’effettuazione delle registrazioni con corretta imputazione a bilancio, la gestione dei registri e libri contabili, le scritture di assestamento, di integrazione e riallineamento ai sensi delle norme civilistiche e dei principi emanati dall’OIC.


Primi passi per la lettura e la redazione del bilancio d’esercizio
In questa rubrica vengono trattati con chiarezza e semplicità tutti gli aspetti relativi alla redazione del bilancio d'esercizio per una rappresentazione corretta e veritiera della SITUAZIONE PATRIMONIALE, ECONOMICA E FINANZIARIA dell'impresa.
Verrà dato particolare rilievo ai criteri di redazione, di imputazione e di valutazione delle poste di bilancio, oltre ad una attenta analisi delle disposizioni relative alle voci dello stato patrimoniale, del conto economico e della nota integrativa.


Schede operative di sintesi
In questa sezione vengono analizzati, in maniera schematica, specifici argomenti di particolare interesse per la gestione contabile aziendale e/o per l’individuazione delle regole che disciplinano un determinato adempimento.
L’obiettivo dell’iniziativa è quello di focalizzare l’attenzione su aspetti di natura operativa di uno specifico quadro normativo mettendo a disposizione degli utenti un sintetico vademecum, strutturato in diverse schede, nonché fornendo soluzioni ad eventuali dubbi procedurali.
In pratica, si tratta di uno strumento di facile e veloce consultazione, che consente ai collaboratori di studio di avere uno specifico e utile supporto per la propria attività.


La segreteria: il biglietto da visita dello Studio Professionale
In questa sezione vengono evidenziati gli aspetti più significativi dell’attività organizzativa e relazionale di segreteria per accrescere le conoscenze e le competenze delle segretarie dello Studio.
La rubrica esaminerà nel dettaglio il ruolo e le attività che tali figure ricoprono sia nei confronti dell’esterno (clienti, fornitori, professionisti) sia all’interno dello Studio stesso nei rapporti tra colleghi, nelle relazioni con i titolari di Studio nonché nella tenuta delle loro agende e in particolare nell’organizzazione e gestione delle procedure interne.
Verrà inoltre affrontato anche il processo di problem solving per puntare ad ottenere una crescita professionale e un incremento dell’autonomia di tali figure lavorative.


Speciale “Strumenti operativi di lavoro”
Ogni mese sarà fornito uno strumento operativo di lavoro sotto forma di tool, check list, file excel, modello di contratto o verbale, utile a collaboratori e dipendenti per lo svolgimento della propria attività.

DIRETTORE RESPONSABILE
Andrea Meneghello

COMITATO SCIENTIFICO
Federico Dal Bosco – Dottore Commercialista in Brescia
Luca Malaman – Dottore Commercialista in Verona
Andrea Meneghello – Ragioniere Commercialista in Milano
Giancarlo Modolo – Dottore Commercialista in Milano
Emanuele Pisati – Dottore Commercialista in Milano
Pierfranco Santini – Dottore Commercialista in Brescia
Luca Signorini – Ragioniere Commercialista in Verona


Preleva una copia in omaggio

COSTI

Prezzo annuale: € 100 + IVA 22%

Durata dell’abbonamento:
L’abbonamento decorre dalla data di ricezione del pagamento ed è valido dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2019.
Non è previsto il rinnovo tacito.

Scarica il Coupon di Abbonamento

GLI ARGOMENTI DEL MESE DI SETTEMBRE

NOVITÀ IN BREVE
• Circolari, risoluzioni, provvedimenti, risposte agli interpelli e altre novità fiscali del periodo:
Pillole delle novità del periodo, comodamente schematizzate.

SCHEDE OPERATIVE DI SINTESI
• Modello Redditi 2019 – gli ultimi controlli:
Mai come quest'anno è di fondamentale importanza controllare, prima di chiudere le dichiarazioni e procedere al versamento delle imposte, alcuni dei campi che, sia perché generalmente non incidono sulla determinazione del tributo sia perché sono stati introdotti per la prima volta nel modello 2019, hanno bisogno di particolare attenzione. Nella scheda operativa vengono riepilogati i principali riscontri da effettuare in fase di "final".

• Le principali scadenze fiscali commentate di settembre e ottobre 2019:
L'immancabile scadenziario, con indicazioni del relativo regime sanzionatorio!

SOLUZIONI DI PRATICA FISCALE
• Corrispettivi telematici: periodo transitorio e procedure nel caso di malfunzionamento:
A partire dal 1° luglio 2019, i soggetti svolgenti operazioni di “commercio al minuto e attività assimilate”, per le quali non è obbligatoria l’emissione della fattura che, nel 2018, hanno realizzato un volume d’affari superiore a 400.000 Euro, sono soggetti all'obbligo della trasmissione telematica dei corrispettivi. Tale obbligo, dal 1° gennaio 2020, si estenderà a tutti i soggetti ex art. 22 del D.P.R. n. 633/1972, a prescindere dal volume d’affari, compresi minimi e forfettari. In prossimità dell’avvio delle trasmissioni, sono emerse talune difficoltà analizzate in questo numero della rivista.

• Lo sconto diretto in fattura per Ecobonus e Sismabonus:
Il Decreto Crescita n. 34/2019 ha introdotto importanti novità in tema di detrazioni nell'ambito dell’edilizia, tra cui quella, molto rilevante, dello sconto diretto in fattura stabilito dall’art. 10 del citato decreto. La norma prevede una possibilità di recupero più veloce nel tempo e, quindi, anche più certa, per coloro che sostengono interventi di riqualificazione energetica e per la riduzione del rischio sismico. Vedremo nel dettaglio l'interessante manovra.

• Il modello 770:
Giunge ai nastri di partenza ed invio l'annuale dichiarazione dei sostituti d'imposta, meglio nota come modello 770, che va compilata dai sostituti d’imposta, comprese le Amministrazioni dello Stato, per comunicare all'Agenzia delle Entrate i dati relativi alle ritenute operate nel 2018, i versamenti e le compensazioni effettuate, il riepilogo dei crediti e i dati contributivi e assicurativi richiesti. Inoltre, va utilizzato dagli intermediari e altri soggetti tenuti a comunicare i dati relativi alle ritenute operate su dividendi, proventi da partecipazione e redditi di capitale erogati nel 2018, nonché dagli esercenti attività di intermediazione immobiliare e dai gestori di portali telematici, qualora abbiano applicato una ritenuta sull'ammontare dei canoni e corrispettivi nelle locazioni brevi. L'articolo vuol essere un sintetico promemoria della compilazione del modello, con l'evidenziazione di alcune importanti novità.

• Le modifiche estive e le correzioni ai modelli ISA:
L’estate ha portato con sé la correzione di alcuni errori riscontrati sia nel programma “il tuo ISA” (ora alla versione 1.07) che nei “dati storici” forniti dall'Agenzia delle Entrate, tanto che si rende necessario, nel caso si fosse già provveduto ad elaborare i risultati, scaricare nuovamente tutti i dati storici e rielaborare gli ISA per tutte le posizioni, con la possibilità di trovarsi con dati differenti rispetto a quelli ante agosto.

• Il ravvedimento operoso: le novità del Decreto Crescita:
La legge di conversione del Decreto Crescita ha introdotto rilevanti novità per l’istituto del ravvedimento operoso, dando la possibilità di accedere a questo strumento anche nei casi di versamenti frazionati, nonostante la giurisprudenza si sia pronunciata, anche nel recente passato, in maniera contraria.Scopo del contributo è quello di declinare in linea generale il funzionamento del ravvedimento operoso, così come modificato nel 2015, per poi esaminare la novella legislativa di cui al citato Decreto Crescita.

• La deducibilità dell'Imu alla luce del Decreto Crescita:
L’art. 3 del D.L. 30 Aprile 2019, n. 34 ha aumentato, a partire dal 2019, la deducibilità dell’Imu sui fabbricati strumentali. La novellata disposizione avrà un sicuro impatto fiscale positivo su quei contribuenti che hanno iscritti, in contabilità, immobili funzionali all'attività di impresa. Nell'articolo si analizzeranno gli aspetti contabili e fiscali dell’Imu pagata da titolari di reddito d’impresa e di lavoro autonomo, la quale, a determinate condizioni, è un elemento negativo deducibile ai fini Irpef ed Ires.

• Il quadro RW:
Il quadro RW del modello Redditi è destinato ad accogliere i dati degli investimenti all'estero e delle attività estere di natura finanziaria, nell'ambito del cosiddetto “monitoraggio fiscale” previsto e disciplinato dal D.L. 28 giugno 1990 n. 167, convertito con modificazioni nella Legge 4 agosto 1990, n. 227. Nell'articolo proposto, si analizzeranno la compilazione del quadro ed i suoi campi principali.

SOLUZIONI DI PRATICA CONTABILE
• Il trattamento contabile delle immobilizzazioni in corso:
Nelle realtà produttivo-economiche, capita, talvolta, che le aziende procedano alla realizzazione interna dei beni strumentali necessari alla propria attività. Ciò si verifica solitamente se il bene costituisce una tipologia "speciale" non presente sul mercato, ma può anche accadere che le aziende reputino più vantaggioso costruire internamente i cespiti, piuttosto che acquistarli da terzi. Un articolo dedicato al tema delle Immobilizzazioni in corso dal punto di vista contabile, con brevissimi cenni di fiscalità.