Dove Siamo

NAMIRIAL S.p.A
Local Business Unit di Assago (MI)
Centro Direzionale Milanofiori
Str. 1 Palazzo F6 20057 Assago (MI)

< TORNA ALL’INDICE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONISTI VAI AI TUOI ORDINI >


Web live in diretta

ADEGUATI ASSETTI ORGANIZZATIVI NEL NUOVO CODICE DELLA CRISI D’IMPRESA (decreto n 83/2022)
Come strutturare un assetto organizzativo idoneo e predisporre la reportistica in linea con le indicazioni normative

OBIETTIVI DEL CORSO

Il nuovo codice della crisi ha definito in modo chiaro e puntuale quali devono essere le caratteristiche per avere un assetto organizzativo idoneo.
Il Commercialista riveste un ruolo centrale di informazione e sostegno alle imprese, fornendo le necessarie competenze per un’efficace autodiagnosi e monitoraggio sia della situazione economico-finanziaria aziendale sia degli indicatori di tipo qualitativo che devono essere attenzionati.
L’obiettivo del corso è fornire al Commercialista un vademecum sia normativo che organizzativo su:

  • Qual è il sistema di controllo interno e il correlato sistema di gestione del rischio attraverso il quale l’impresa può monitorare i processi aziendali (amministrativi, produttivi, commerciali etc.)
  • Quali sono i modelli organizzativi che l’impresa deve adottare per raggiungere in maniera efficace ed efficiente i suoi obiettivi di economicità anche con riguardo all’imprenditore individuale
  • Come identificare gli strumenti operativi a supporto dell'adeguatezza dell'assetto aziendale, come l'indice di sostenibilità del debito (DSCR) e il sottostante documento previsionale (budget di tesoreria, rendiconto finanziario o conto economico previsionali)
  • Quali sono gli strumenti di allerta posti a carico dell'Agenzia delle Entrate, dell'INPS, dell'INAIL, dell'Agente della Riscossione e dal sistema bancario e i rimedi adottabili dall'imprenditore
  • L’ attività di controllo dei sindaci (e revisori) sull'adeguato assetto societario e gli obblighi di segnalazione


PROGRAMMA

1° Giornata (2 novembre 2022, h. 14:30 – 18:30)
Assetti organizzativi e il nuovo paradigma della gestione forward-looking delle imprese
  • L’obbligo di prevenire la crisi e di rilevare le disfunzioni dell’impresa
  • La tutela e il monitoraggio della continuità aziendale: quali obblighi per gli amministratori
  • L’emersione della crisi a seguito dei mancati pagamenti verso il fisco
  • Gli allert del fisco per le imprese individuali, micro, nano e dotate di organi di controllo
  • Cosa accade quando l’impresa riceve le segnalazioni sugli omessi versamenti Iva oltre € 20.000
  • L’emersione della crisi secondo i nuovi assetti organizzativi previsti dall’art. 3 del Codice della crisi d’impresa

L’implementazione di asseti organizzativi idonei al nuovo codice della crisi
  • Le componenti di un adeguato assetto organizzativo
  • Il sistema di controllo interno: scopo e componenti
  • Le metodologie per l’individuazione e la valutazione dei rischi d’impresa
  • L’utilità o il tramonto degli indicatori della crisi d’impresa emanati dal CNDCEC nel 2019
  • Adeguati assetti e check list ministeriale
  • Misure idonee richieste all’imprenditore individuale

2° Giornata (9 novembre 2022, h. 14:30 – 18:30)
Strumenti di allerta dello stato di salute dell’azienda
  • Individuare i principali indicatori finanziari e gestionali utili ad accertare tempestivamente il rischio di crisi e perdita della continuità aziendale
  • L’utilizzo degli strumenti a supporto dell’adeguatezza dell’assetto aziendale per identificare e rilevare gli squilibri economici, patrimoniali e finanziari (l'indice di sostenibilità del debito -DSCR- budget di tesoreria, rendiconto finanziario o conto economico previsionali)
  • La soppressione degli OCRI e l’introduzione del nuovo dettato dell’art. 25 novies del Codice della crisi d’impresa
  • Gli strumenti di allerta posti a carico dell'Agenzia delle Entrate, dell'INPS, dell'INAIL e dell'Agente della Riscossione, e i rimedi adottabili dall'imprenditore
  • L'informativa resa dalle banche e dagli intermediari finanziari a seguito di variazioni negli affidamenti
  • Come analizzare i dati forniti dall'adeguato assetto utili per effettuare il test pratico, e verificare le prospettive di risanamento: la check list di controllo e la predisposizione del set documentale

Le verifiche da parte degli organi di controllo e la rendicontazione periodica
  • La valutazione dell’adeguatezza dei sistemi organizzativi, amministrativi e contabili da parte dell’Organo di Controllo
  • La vigilanza da parte degli organi di controllo sull’adeguatezza degli assetti aziendali obbligatori: test e procedure
  • L’informativa periodica da parte degli amministratori delegati riguardo gli assetti organizzativi aziendali
  • La rendicontazione e la tutela delle responsabilità
  • Redazione di apposita reportistica, con valore legale ai fini della opponibilità in giudizio



RECUPERO DEL WEB LIVE
L'iscrizione al web live permette di vederlo e rivederlo in qualsiasi momento tramite differita accreditata

DURATA E DURATA

DATA
2 - 9 novembre 2022

ORARIO
14:30 - 18:30

DURATA
Seminario di 8 ore

Il contenuto del web live sarà disponibile in piattaforma anche dopo la diretta e consentirà di maturare crediti formativi.

DOCENTI E MATERIALE

CORPO DOCENTE
Marcello Pollio: Commercialista – Revisore Legale - Pubblicista – Equity Partner Bureau Plattner
Filippo Pongiglione:Commercialista – Revisore Legale - Bureau Plattner

MATERIALE DIDATTICO
La dispensa, che contiene le slide utilizzate durante il corso, le esercitazioni e gli approfondimenti predisposti dai docenti, è scaricabile direttamente dalla piattaforma su cui è caricato il corso.

QUOTE DI PARTECIPAZIONE

QUOTA INTERA DI PARTECIPAZIONE:
€ 165 + IVA


CREDITI FORMATIVI

ODCEC: Inoltrata richiesta 8 CFP (2cfp D.4.20; 2cfp C.2.13; 2 cfp D.4.2; 2 cfp C.2.13 )
MEF: Inoltrata richiesta 4 CFP (2 A.1.11; 2 crediti A.1.11°)